Un nuovo modo di viaggiare: riscoprire il passato per stupirsi del presente™

In barca per Milano

In barca per Milano: la Darsena e i Navigli

Torna alla descrizione breve

 

 

Partenza: la Darsena e i Navigli

Il tour ha inizio nei pressi della Darsena*, storico porto commerciale milanese dove, per secoli, sono giunte tonnellate e tonnellate di merci, marmi per il Duomo, sabbia e ghiaia trasportate dagli antichi barconi lungo i Navigli lombardi. Descrizione dei luoghi e di quel mondo, fatto di osterie e barcaioli, nel quale Milano e i milanesi avevano il loro mare…

* Possibilità trasferimento con partenza da qualsiasi località desiderata.

 

 

A passeggio nel passato

Breve passeggiata lungo l'alzaia del Naviglio Grande, per ammirare un suggestivo angolo della città meneghina: il vicolo dei Lavandai. Qui, fra panni stesi, paltun (liscivia) e, soprattutto, olio di gomito, fino a qualche decennio fa si sarebbero viste donne chine sul loro brellin intente a lavare i panni. Ed è proprio il tipico predellino di legno imbottito, dove le lavandaie (in origine solo uomini: i bugandee) si inginocchiavano, che da il nome al primo lavatoio pubblico di Milano: el brellin. Qui, dove el Navili el fa la gibigiana (traduzione dal dialetto milanese: il Naviglio fa il riflesso), il viaggio nel tempo dei Navigli di ieri riporterà lo spettatore in un'epoca trascorsa, in un mondo in bianco e nero ormai ricordo...

 

 

La città era un paese

Altro esempio di una Milano del recente passato sono i cortili e le case di ringhiera. Un tempo espressioni di edilizia economico-popolare, sono oggi assurte al rango di affascinanti e caratteristiche residenze e gallerie d'arte. Visitando uno dei meglio conservati esempi di corte milanese si rivedrà come, una volta, la "vita di ringhiera" era sinonimo di relazione e aiuto reciproco. L'utilizzo di spazi comuni, l'acqua corrente pubblica (in casa ancora un lusso!) ed il tempo passato sui ballatoi a chiacchierare, facevano delle case di ringhiera un forse rimpianto mezzo di socializzazione, un luogo dove la città era un paese.

 

 

Navigazione: in barca per Milano

Dopo la passeggiata nei Navigli di ieri, ritorno al presente nel mondo di oggi. Imbarco e navigazione lungo il tratto finale del Naviglio Grande, fino al "faro di Milano": il campanile della chiesa di San Cristoforo che, già dal Quattrocento, indicava l'arrivo in città ai barcaioli. La navigazione prosegue poi in Darsena, per osservare la metropoli lombarda da un inedito punto di vista.

 

 

Conclusione

Il viaggio nel tempo de «I Navigli di ieri nel mondo di oggi»® termina con il ritorno al punto di imbarco.

Realtà virtuale

Di paese in paese
Naviga lungo il Naviglio Grande
Nell'attesa di partire, scopri il nuovo 'Visual Lombardia': turismo reale e realtà virtuale, navigando lungo il Naviglio...

Maestoso ed eterno
Entra nel Duomo di Milano
Visita la famosa cattedrale meneghina e immergiti nei suoi silenzi...